Gestione separata INPS 2016: la contribuzione

contributiL’INPS comunica, con circolare n. 13 del 29 gennaio 2016, le nuove aliquote contributive da applicare ai soggetti iscritti alla Gestione Separata a seguito delle variazioni intervenute con la legge di stabilità 2016 e con Jobs Act.
L’art.1, comma 203 della Legge 28 dicembre 2015 n.208, ha confermato per i lavoratori autonomi, titolari di posizione fiscale ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, iscritti alla gestione separata INPS e che non risultano iscritti ad altre gestioni di previdenza obbligatoria né pensionati, l’aliquota contributiva al 27 per cento anche per l’anno 2016
Nella circolare n. 13 del 29 gennaio 2016, l’INPS per i soggetti iscritti alla Gestione Separata, i contributi dovuti per l’anno 2016 sono calcolati applicando le aliquote così come di seguito specificato:

Per i liberi professionisti:

27,72% per i soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie;

24% per i soggetti titolari di pensione (diretta e indiretta) o assicurati presso altre forme previdenziali obbligatori

Per i Collaboratori e figure assimilate:

31,72% per i soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie;

24% per i soggetti titolari di pensione (diretta e indiretta) o assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie.

Sono fissati inoltre per l’anno 2016 il massimale ed i minimale nelle seguenti misure:

il massimale di reddito è pari a € 100.324,00;
il minimale di reddito è pari a € 15.548,00.