Giuseppe Guttadauro

La recente iniziativa dell’INPS del progetto “La mia pensione”, la cosiddetta “Busta Arancione” all’italiana che consente di conoscere una stima della pensione pubblica attesa, fornisce al cittadino uno strumento di conoscenza e di pianificazione previdenziale. Come, tuttavia, abbiamo già avuto modo di ribadire, il limite di questa lodevole iniziativa sta nel non fornire all’utente un’informazione [...]

La prestazione liquidata da una polizza vita dopo la morte dell’assicurato deve essere valutata caso per caso per stabilire l’esenzione dall’imposta sostitutiva. La regola sulla carta è semplice: i capitali erogati a copertura del rischio demografico sono esenti, quelli relativi ai rendimenti di natura finanziaria sono invece soggetti all’imposta. A livello pratico verificare la quota [...]

L’ENPAM è stato il primo ente previdenziale privatizzato ad ottenere la “certificazione ministeriale” del rispetto delle prescrizioni introdotte a carico delle Casse professionali dal D.L. n. 201/2011. La nuova previdenza per medici e odontoiatri è entrata in vigore il 1° gennaio 2013.I criteri seguiti sono stati:il rispetto del principio del pro rata, dettato dall’articolo 3.12 [...]

Dal 1° gennaio 2016 sono in vigore i nuovi coefficienti di trasformazione per calcolare le pensioni con il sistema contributivo, introdotto dalla riforma Dini del 1995.I coefficienti di trasformazione consentono di determinare l’importo del trattamento pensionistico tenendo conto dell’aspettativa di vita del soggetto al momento del pensionamento.L’importo della pensione annua si ottiene applicando al montante [...]

Non è prevista l’integrazione al minimo della pensione qualora la prestazione fosse determinata interamente con il sistema contributivo. In altre parole, sui trattamenti pensionistici liquidati esclusivamente con il sistema contributivo non spetta l’integrazione al trattamento minimo (art. 1, comma 16 legge n. 335/1995)“alle pensioni liquidate esclusivamente con il sistema contributivo non si applicano le disposizioni [...]

Se c’è voluto più di un ventennio per arrivare a capire che la previdenza pubblica non sarebbe più stata in grado di erogare pensioni adeguate e in età “giovanile”, il tema della spesa sanitaria avrà sicuramente tempi molto più brevi per diventare un ulteriore problema per la finanza delle famiglie italiane. I tagli e la [...]

La scelta di aderire a una forma di previdenza complementare in forma collettiva piuttosto che individuale ha impatti differenti sia per l’aderente che per il datore di lavoro. LAVORATOREIniziamo con l’approfondire le differenze tra l’adesione ad un fondo negoziale (chiuso) piuttosto che aperto o PIP. FinanziamentoPossono essere tre le fonti di cui può usufruire un lavoratore dipendente per [...]

Sotto la spinta di una crescente domanda di servizi da parte dei lavoratori e alla luce delle significative agevolazioni fiscali riconosciute dalla normativa vigente, un numero crescente di imprese sta arricchendo il sistema di welfare aziendale a disposizione dei propri dipendenti, affiancando agli strumenti retributivi di tipo monetario (salario e retribuzione variabile) strumenti non monetari [...]

La previdenza complementare soffre ancora, stenta a decollare, frenata anche dalla persistente crisi economica. Alla fine dello scorso anno gli iscritti erano 7,2 milioni con una crescita, in ragione d’anno, di poco superiore al 12%.  Un risultato apprezzabile ma che rappresenta solo un quarto dei potenziali aderenti.Sul totale dei nuovi iscritti resta limitato il conferimento [...]

1 2 3 4 5 32 33