La nuova normativa fiscale delle polizze caso morte

polizza morteDopo i recenti interventi in materia di tassazione dei redditi di natura finanziaria, che hanno visto aumentare l’aliquota impositiva per le polizze vita dal 12,5 al 20%, il legislatore è intervenuto anche sul regime fiscale applicabile ai contratti di assicurazione sulla vita.

Si tratta di una modifica parziale di uno dei benefici sinora goduti dai contratti di assicurazione: l’esenzione ai fini IRPEF della prestazione percepita dai beneficiari designati al venir meno della figura dell’assicurato.

La legge 190 del 23 dicembre 2014, meglio conosciuta come legge di stabilità del 2015, ha infatti modificato il quinto comma dell’articolo 34 del D.P.R. 601/1973 con il quale si disponeva che: “i capitali percepiti in caso di morte in dipendenza di contratti di assicurazione sulla vita, a copertura del rischio demografico, sono esenti dall’imposta sul reddito delle persone fisiche”.

Pur permanendo, quindi, l’esenzione è limitata alla parte di prestazione erogata a fronte della copertura del rischio demografico, restando, invece, esclusa la parte relativa al redimenti finanziario realizzato.

Dal 1° gennaio 2015 anche le plusvalenze maturate dal contratto assicurativo ed erogate al beneficiario sono sottoposte a tassazione, con modalità e misure analoghe alla tassazione delle plusvalenze realizzate in occasione di riscatti, parziali o totali. Con questa modifica il legislatore ha di fatto sposato la tesi che nega il carattere previdenziale ai cosiddetti “prodotti finanziari assicurativi” e ha mantenuto l’esenzione dell’imposta solo per quella parte di prestazione erogata dalla Compagnia a fronte del “rischio morte” assunto.

Esempi

Polizza temporanea caso morte: capitale assicurato 200.000,00 euro. Il capitale erogato caso morte è interamente esente da imposta;

Polizza mista: la prestazione esente da imposta è limitata per la quota derivante dal premio versato a fronte del rischio morte, mentre è soggetta a tassazione la quota derivante dai rendimenti finanziari realizzati.

Polizza a vita intera: vale lo stesso discorso fatto per la polizza mista.