Approfondimenti

Non è prevista l’integrazione al minimo della pensione qualora la prestazione fosse determinata interamente con il sistema contributivo. In altre parole, sui trattamenti pensionistici liquidati esclusivamente con il sistema contributivo non spetta l’integrazione al trattamento minimo (art. 1, comma 16 legge n. 335/1995)“alle pensioni liquidate esclusivamente con il sistema contributivo non si applicano le disposizioni [...]

La scelta di aderire a una forma di previdenza complementare in forma collettiva piuttosto che individuale ha impatti differenti sia per l’aderente che per il datore di lavoro. LAVORATOREIniziamo con l’approfondire le differenze tra l’adesione ad un fondo negoziale (chiuso) piuttosto che aperto o PIP. FinanziamentoPossono essere tre le fonti di cui può usufruire un lavoratore dipendente per [...]

Sotto la spinta di una crescente domanda di servizi da parte dei lavoratori e alla luce delle significative agevolazioni fiscali riconosciute dalla normativa vigente, un numero crescente di imprese sta arricchendo il sistema di welfare aziendale a disposizione dei propri dipendenti, affiancando agli strumenti retributivi di tipo monetario (salario e retribuzione variabile) strumenti non monetari [...]

I contributi figurativi sono quelli che vengono riconosciuti, senza alcun onere finanziario a carico del lavoratore, esclusivamente per particolari momenti della carriera lavorativa:periodi durante i quali il dipendente licenziato ha diritto a percepire l’indennità di disoccupazione, (Naspi). L’indennità è pagata per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi 4 [...]

Di cosa si trattaLa Gestione Separata Inps è stata istituita con  la Legge n. 335/95 (articolo 2, comma 26) che ha radicalmente riformato il sistema pensionistico nel nostro Paese, meglio nota anche come “riforma Dini“. L’obiettivo di questa riforma è stato principalmente quello di assicurare una tutela previdenziale anche a tutte quelle categorie di lavoratori, [...]

Una delle tante anomalie del nostro sistema previdenziale è rappresentata dalla scarsa adesione dei giovani alle forme pensionistiche complementari.Come sottolinea la Relazione annuale della Covip soltanto il 15 per cento delle forze di lavoro con meno di 35 anni è iscritto a una forma pensionistica complementare.Il tasso di partecipazione sale al 23 per cento per [...]

INPS, INPDAP, ENPAM, Gestione Separata che confusione…. ma a quale ente deve versare i contributi un medico dipendente?Iniziamo questo approfondimento chiarendo che:l’Ente di previdenza per tutti  i medici è l’ENPAMil medico dipendente pubblico è obbligatoriamente iscritto anche all’INPS (ex – INPDAP)il medico in formazione specialistica è obbligatoriamente iscritto anche presso la Gestione Separata dell’INPStutte le [...]

Esenzione dalle imposte, versamenti differiti, detraibilità dei premi, fiscalità agevolata per determinati attivi finanziari: sono alcuni dei vantaggi fiscali che la legge riconosce a favore delle polizze vita. Queste rappresentano un’interessante opportunità, in quanto possono essere facilmente combinate con altri strumenti di pianificazione, quali l’intestazione fiduciaria, il trust, etc., per raggiungere ulteriori finalità non propriamente [...]

Dal 2107 arrivano novità in materia di adesione alle forme di previdenza complementare. Ecco cosa prevede il nuovo regolamento della COVIP.l nuovo regolamento della COVIP sulle modalità di raccolta delle adesioni è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.137 del 14 giugno 2016 ed entrerà in vigore dal 1 aprile 2017.Il nuovo Regolamento è stato adottato [...]

1 2 3 4 11 12