Normativa Fiscale

Una delle tante anomalie del nostro sistema previdenziale è rappresentata dalla scarsa adesione dei giovani alle forme pensionistiche complementari.Come sottolinea la Relazione annuale della Covip soltanto il 15 per cento delle forze di lavoro con meno di 35 anni è iscritto a una forma pensionistica complementare.Il tasso di partecipazione sale al 23 per cento per [...]

L’articolo 8, comma 6, del decreto legislativo n. 252/2005 prevede che ai lavoratori di prima occupazione successiva la 1° gennaio 2007 e, limitatamente ai primi cinque anni di partecipazione ad una forma di previdenza complementare, è consentito, nei venti anni successivi al quinto, di portare in deduzione dal proprio reddito complessivo i contributi eccedenti il [...]

Anche per le numerose richieste pervenuteci, crediamo sia opportuno fare delle precisazioni in merito alla possibilità per i pensionati di aderire alle forme pensionistiche complementari, riferendoci a quanto stabilisce in proposito il decreto n. 252 del 5 dicembre 2005.Al riguardo, sotto il profilo normativo rispondono le disposizioni contenute negli articoli 8, comma 11, e n. [...]

La possibilità di chiedere anticipazioni al fondo pensione è regolata dall’articolo 11, comma 8, del decreto n. 252/2005 il quale prevede che: ” le some percepite a titolo di anticipazione non possono mai eccedere, complessivamente, il 75% del totale dei versamenti, comprese le quote del TFR, maggiorati delle plusvalenze tempo per tempo realizzate, effettuati alle [...]

La riforma della previdenza complementare attuata con il decreto n. 252/2005, non ho finire trovato applicazione per il settore pubblico a causa del mancato esercizio della delega prevista nella legge n. 243/2004. Il decreto stesso ha previsto che  ai fondi pensione negoziali rivolti ai dipendenti pubblici sia applicata la precedente normativa contenuta nel decreto n. [...]

Con la circolare n. 70 del 18 dicembre 2007 l’Agenzia delle Entrate ha reso noto il proprio orientamento in merito al regime fiscale applicabile alle prestazioni erogate dalle forme di previdenza complementare, sia sotto forma di capitale che di rendita. Infatti, se da una parte, per gli aderenti dall’1/1/2007, la tassazione applicabile sembrava chiara e [...]